Warning: A non-numeric value encountered in /home/patentel/public_html/gesswiss.com/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837

Siamo nell’epoca dei Social Media ed ormai quasi tutti, giovani e meno giovani, hanno all’attivo almeno un account personale per tenersi in contatto con amici e conoscenti, condividere aspetti della propria vita e trarre informazioni vere o presunte (le famigerate fake news!).

Ma nella nostra esperienza di recruiter ci capita ancora troppo spesso di non trovare un account Linkedin del candidato di cui abbiamo appena ricevuta il curriculum vitae. E questo è un forte limite in fase di ricerca di lavoro!

La costruzione del proprio profilo è fondamentale per presentare sé stessi, molto più e molto meglio di un curriculum vitae!

Linkedin è una vetrina, il proprio biglietto da visita, che parlerà di noi molto prima di avere contatto con un selezionatore. Infatti ricerche dimostrano che il 70% delle aziende, prima di convocare un candidato a colloquio, praticano l’ego surfing, ovvero la ricerca del tuo nome e cognome su google e, se hai un profilo Linkedin, probabilmente sarà tra i primi risultati.

E allora, perché non sfruttare la possibilità di dare il meglio di sè stessi?

Il proprio account Linkedin è di nostra proprietà, una pagina a disposizione in cui esprimere ciò che siamo e/o vorremmo diventare dal punto di vista professionale.

Per cogliere questa grande occasione e costruire il proprio profilo in maniera efficace è innanzitutto necessario concentrarsi su 3 asset fondamentali:

1. Cosa si vuole comunicare di sè?

2. A quale pubblico?

3. Per quale scopo?

Il consiglio è quello di evidenziare i propri successi lavorativi, scolastici, sportivi, nel volontariato o nel tempo libero, senza però esagerare! E sempre tenendo in mente i propri obiettivi!

Per esempio, se si è un neolaureato senza esperienza, evidenziare i propri successi nel campionato di basket può essere un punto a proprio vantaggio, perché sottolinea le proprie abilità di teamworking.

Se invece si hanno già parecchie esperienze lavorative alle spalle, è meglio concentrarsi solo su ciò che si ritiene possa essere più importante per dare di sè l’impressione migliore. Il consiglio è non trasformare la propria pagina in un elenco della spesa delle proprie esperienze professionali. Non si è obbligati a metterle tutte! A volte escluderne qualcuna o raggruppare esperienze simili può essere utile per dare un taglio più originale e aumentare l’appeal del proprio profilo.

Sia che si stia cercando il primo impiego, sia che si voglia trovare nuove opportunità professionali, è fondamentale avere ben chiara una strategia d’azione. (Se vuoi approfondire guarda cosa abbiamo preparato per te)

In un contesto dove il mercato del lavoro diventa sempre più competitivo, differenziarsi dalla massa e colpire l’attenzione del selezionatore è fondamentale!

E Linkedin, se ben utilizzato, ti offre questa opportunità! Sfruttiamola subito!

Vorresti approfondire l’argomento ed imparare a sfruttare al meglio Linkedin per Trovare Lavoro? Ecco a questo link i dettagli del corso che i nostri recruiter hanno studiato per te!